AUDITORIUM MASERADA SUL PIAVE

GALILEO FASCINO E TRAVAGLIO DI UN NUOVO SGUARDO SUL MONDO
COSE MAI VISTE...
mostra dal 24 settembre al 1 ottobre 2010
per www.maserada.com Italo Coglievina

La grandezza di Galileo sta nell'aver intuito tutto nonostante fosse difficile realizzare condizioni vicine a
quelle ideali in un laboratorio, e per capire questo ha utilizzato piani inclinati e pendoli,
per allungare artificialmente il tempo di osservazione e dunque avere maggiore accuratezza.




Professore Silvano Rossetto (coordinatore scientifico della mostra)


Dal Liceo ‘Duca degli Abruzzi’ di Treviso provengono alcuni strumenti costruiti con gli allievi nel Progetto
“Galileo uno scienziato da imitare”. Sono un piano inclinato con campanelline,
la brachistocrona, le corde coniugate.


Il Dipartimento di Fisica dell’Università di Padova ha prestato due copie di strumenti costruiti da Galileo,
raccolti nel suo Museo di Storia della Fisica: si tratta del ‘pendolo interrotto’ (foto sotto)
e del ‘pendolo circolare’ (foto sopra) utilizzati per lo studio del moto.


PAGINA PRINCIPALE
Copyright © 2000 - 2010 Italok S.r.l.
Tutti i diritti riservati