15 DICEMBRE 2008
CONDOMINIO "LE CANDE'" A MASERADA SUL PIAVE (TV)


EMERGENZA ACQUA!!!!


di Italo Coglievina per www.maserada.com


Questo il filmato drammatico, ci riccorda ciò che è avvenuto nel
Condominio "Le Candè" e non solo..... il 15 Dicembre 2008


Nella foto del quotidiano "La Tribuna" di Treviso del 17/12/2008, sono io, impegnato nel posizionamento di un secchio pesantissimo sopra un tombino per evitarne il sollevamento da parte della pressione dell'acqua di falda.

Il tutto inizia il 15/12/2008 alle 09,00 del mattino con il piazzale che incomincia a cambiare colore, considerato che siamo a - 2,50 metri dal piano campagna.


Ore 13,30 dopo varie telefonate arriva la Protezione Civile di Maserada sul Piave che piazza 2 motopompe da 850 litri al minuto.
Inondando strade e fossati (che non hanno sbocchi)


motopompa da 850 litri minuto

motopompa da 850 litri minuto

fossato allagato

strada allagata

Ecco apparire i "fontanazzi" ovvero vere sorgenti di falda con acqua limpidissima, ma micidiali, perchè inondano il piazzale e siamo costretti a chiamare i Vigili del Fuoco

Arrivano, ma un'altra motopompa non basta e quindi, eccolo il mostro più di 5000 litri al minuto con un frastuono tremendo, per le povere 20 famiglie di Via P.Kolbe.


La potenza di assorbimento è enorme e il piazzale si stabilizza.
Il terrore è che i Vigili del Fuoco vogliono abbandonarci essendo loro, di pronto intervento, per un tempo limitato e non di stazionamento illimitato


Il fosso di drenaggio è saturo di 6.000 litri di acqua al minuto,
ma dove andranno a buttarsi?

In nessun posto perchè il fosso dopo 300 metri non esiste più, coperto ed in salita.
Queste le fatiche dei nostri padri.

Mentre un condominio con 20 famiglie andava sotto acqua, un canale a 200 metri era completamente asciutto , un signor canale il " canale della vittoria" che con delle normali tubature da irrigazione campi poteva essere raggiunto
... ...........
Intervengono le pompe della Protezione Civile della Provincia ma i condomini non ce la fanno più, dal frastuono e dall'acqua che ha raggiunto le parti più basse delle abitazioni.


23 dicembre 2008 finalmente dopo 8 giorni di turni notturni e diurni per rifornire le pompe di carburante, la natura ci ha concesso una tregua ritirando le acque e riportando la pace nelle nostre casette.
Fra due giorni è Natale, forse è questo il nostro regalo?


Ma a che altezza si sarebbe fermata l'acqua nel condominio "Le Cande"
se non ci fossero state le pompe a prosciugare il piazzale ??


Con questo semplice esperimento saprete la verità

.....................................

Abbiamo preso un bidone dotato di un rubinetto alla base, lo abbiamo riempito di acqua e posto ad una certa altezza.
Al rubinetto abbiamo collegato un tubo posizionato in modo da creare una piccola colonna di acqua per il principio dei vasi comunicanti,
come le sorgenti che si vedevano nel piazzale alluvionato in via P Kolbe

.........................

Parte finale rappresentante la sorgente che partirà come si vede dal metro da una altezza di 9 cm, mentre il livello dell'acqua sul bidone sopra il tavolo è a 135 cm.

....................

Ok, diamo il via all'esperimento, apriamo il rubinetto e notiamo che lo zampillo al termine del tubo sale fino a 16/17cm
da dove togliamo i 9cm dovuti all'altezza tra fine tubo e terreno, otteniamo i 7cm,
proprio quelli che ritrovavamo durante l'emergenza allagamento del piazzale, come da foto successiva

Da questo esperimento abbiamo dedotto che l'acqua nel piazzale sarebbe salita ad 1 metro e 26 cm circa,
ossia i 135 cm del livello acqua bidone meno i 9 cm altezza ugello tubo.

Ci è andata veramente bene!!!!!

Viste le numerose e-mail giunte in redazione riguardante il problema innalzamento delle FALDE a Maserada sul Piave, Varago,
Abbiamo pensato ad un sondaggio, anche perchè in 18 anni non è mai successo nulla di cosi grave nel condominio "Le Candè"

RISULTATO DEL SONDAGGIO
Oggi 11 Gennaio 2009, il risultato su 279 e-mail giunte in redazione

....A chi la colpa????

81% - Alla deviazione del Fiume Piave, con il ramo di Ciamdolmo deviato verso Maserada sul Piave?

.......................

10%
- Alle abbondanti piogge in montagna, con aumento del sub alveo del Piave?
5% - Avvenimento eccezionale, che non si ripeterà più?
4% - La natura ha voluto cosi, perchè le case sono costruite sotto il livello falde (ma chi ha autorizzato questi 50 cm sotto il livello di guardia)?
0% - Al lago enorme di Lovadina che ha inondato le nostre falde?

PAGINA PRINCIPALE
Copyright © 2000 - 2009 Italok S.r.l.
Tutti i diritti riservati