Matteo Coglievina
nato nel 1889 a Cherso
deceduto a Casalecchio di Reno (Bo) nel 1974
Capostipite della famiglia Coglievina, detto “Briscola Tresette “ dall’isola di Cherso, nel Quarnaro, Pola – Istria Dalmazia Italiana dal 1918 – 48 Esule a Bologna dal 1950 al 1973.
Sarto, impiegato, organista e contabile,
questo era mio nonno.

per www.maserada.com Italo Coglievina

Una poesia dedicata a nonno Matteo...

- MATIETO, “ BRISCULA “

Parte el vapor. “Matio, demo un bilieto”
“Indove ti va, fioza?” “Vado a Pola”
“Ma cossa la tua madre la se fida
de lassarte andar sola?

Tra un bilieto e una poliza de imbarco
ziga i fachini, brontula el nostromo:
el vecio Matieto, indafarado,
pensa l’organo in domo.

E come per incanto, lu se sente
el fis’cio del vapor che parte via.
Se leva, fra el ciaror de le candele,
una dolze armonia.

Quante messe cantade, quanti sposi,
quanti fradei che ga lassà sta tera
ga saludado la sua man, scorendo,
sovra i tasti, lesiera.
In molo se ga fato un gran silenzio,
solo una maza in squero bate el tempo
e le note de l’organo se perde
su le ale del vento.

Matieto “Briscula” oltre ad essere il mio nonno, in realtà era un bigliettaio dei vapori fiumani, un organista al Duomo di Cherso, un sarto da uomo in Riva dei Pescatori, un giocatore di briscola al “Fontego – albergo di Cherso, nei pomeriggi di riposo, festa ….dove suonava? Alla sera al Cinema: “Pistola” commentava con la musica del pianoforte i film pistoleri e i romanzi d’amore con canzoni e ritmi del 900 sempre italiani con il cuore e la mente fissa all’Italia, che doveva “liberare” tutti i chersini per portarli nel Paradiso Italiano al suono delle campane di San Giusto a Trieste 1918

PAGINA PRINCIPALE
ALTRA PAGINA DEDICATA A MATTEO COGLIEVINA

Copyright © 2000 - 2009 Italok S.r.l.
Tutti i diritti riservati