MASERADA SUL PIAVE - 7 luglio 2001 -
PIAZZETTA DELL' EMIGRANTE

Grazie all'impegno della sezione locale dei Trevisani nel Mondo, l'opera è stata portata a compimento,
a simbolica memoria di quanti hanno lasciato, in tempi diversi, il paese, per cercare fortuna altrove e
che con la propria terra mantengono vivi ricordi e legami d'affetto.
Si tratta infatti di uno dei pozzi cui attingevano l'acqua potabile le famiglie che si affacciavano alla piazza
fin dall'Ottocento , periodo cui venne riedificata la canonica. Bisogna supporre che questo pozzo esistesse
gia cent'anni prima, al tempo dei lavori della chiesa parrocchiale, considerando l'importanza dell' acqua nelle
opere edili. La caratteristica ruota metallica per azionare la pompa è stata riparata e il getto dell'acqua è
assicurato con il minimo sforzo, anche se nessuno accorrerà a riempire i secchi come un tempo: una targhetta
avverte infatti che si tratta di acqua non potabile. Sul muro è posta una scritta: "….emigrante che hai lasciato la
tua terra per attingere vita alla fonte del mondo…."
.

PAGINA PRINCIPALE

AVANTI

INDIETRO