e-mail giunta in redazione il 07/01/2011 ore 11:09


-
Egregio Signor Coglievina, leggo la Sua nota del 05/01/2011 nella quale fa riferimento all'articolo di un quotidiano locale riguardante Castelfranco Veneto.
Mi permetto di ricordarLe che già nel 2008 il Comune di Maserada aveva inoltrato domanda di contributo, a favore dei cittadini che avevano subito danni conseguenti all'inalzamento della falda, alla Regione Veneto.
In quella occasione la Regione non ha neppure risposto alla domanda del Comune. La informo, comunque, che il Sindaco e l'Ufficio Tecnico comunale si
sono già attivati per chiedere alla Regione il medesimo trattamento che verrà riservato a Castelfranco Veneto.
Staremo a vedere se, come dice Lei, la Regione ha dei figli e dei figliastri!
Dal Munuicipio di Maserada sul Piave
07/01/2011


e-mail giunta in redazione il 07/02/2011 ore 22:22

NESSUN SCHELETRO NELL’ARMADIO, NESSUNA MENZOGNA!

Con grande amarezza mi sono ritrovato a leggere un articolo, pubblicato in questo sito, che accusava l’amministrazione comunale di raccontare delle bugie; mi riferisco, infatti, all’articolo intitolato “chi dice la verità?” ed accostato ad una foto dove si vedeva uno scheletro dentro ad un armadio.

La risposta al quesito posto è molto semplice, e si evince leggendo con un minimodi attenzione i due testi in questione (mail dal comune e articolo della tribuna).

Nella mail era scritto che “il Comune di Maserada aveva inoltrato domanda di CONTRIBUTO A FAVORE DEI CITTADINI che avevano subito danni […] alla Regione Veneto. In quella occasione la regione non ha neppure risposto”.

Nell’articolo di giornale invece c’era scritto che il Comune aveva ricevuto un contributo irrisori per i primi interventi di protezione civile.

NESSUNA CONTRADDIZIONE! NESSUNA MENZOGNA! NESSUN SCHELETRO NELL’ARMADIO!

Semplicemente il Comune aveva inoltrato due domande di sostegno economico: la prima, in data 03/02/2009 per le spese sostenute dal Comune per interventi di Protezione Civile ; la seconda, in data 19/02/2009 per le spese sostenute da privati cittadini.

In data 15/01/2010 la regione ha comunicato l'assegnazione del contributo (pari solo al 50% della richiesta) per interventi e spese sostenute dal Comune.

In merito alla seconda domanda di contributo, quella a favore dei cittadini, la Regione non ha ancora dato risposta.

Mi pare chiaro, che l’amministrazione comunale di Maserada non ha mentito, e ha fatto il proprio dovere.

Mi permetto inoltre di affermare, che se si vuole cercare di fare informazione, prima di ACCUSARE LE PERSONE , bisognerebbe quantomeno verificare le fonti. Questo vale per qualsiasi individuo, non solo per le persone che hanno ruoli pubblici!

In merito ai paragoni con la Sicilia, penso che non valga nemmeno la pena argomentare una tale bestialità. Ricordo semplicemente che l’ex Governatore della Sicilia è in carcere con l’accusa di infiltrazioni mafiose.

La cosa che dovrebbe far veramente meditare è l’utilizzo sconsiderato, a scopi accusatori e denigratori, dei mezzi di informazione, come ad esempio i siti internet.

Gli scheletri che siano negli armadi delle coscienza?

- e-mail firmata provenienza comune maserada -


PAGINA PRINCIPALE
Copyright © 2000 - 2011 Italok S.r.l.
Tutti i diritti riservati